Please assign a menu to the primary menu location under MENU

Affittare Casa

Affitto: diritti e doveri, quali sono e come applicarli correttamente

102views

Nella stipula di un contratto di affitto, sono molteplici gli aspetti da considerare per definire ogni utile elemento (economico e non) tra le parti e garantire un rapporto di fiducia per tutta la durata della locazione. Sia il proprietario e sia l’inquilino, infatti, sono tenuti ad una serie di diritti e di doveri in materia di affitto, alcuni dei quali previsti anche per legge dal codice civile.

Obblighi di registrazione e stipula di un contratto scritto

Il riferimento di legge che mette d’accordo proprietari ed inquilini, è il codice civile e in particolare l’articolo 1571 sull’obbligo di stipula di un contratto di affitto.Tale articolo, infatti, stabilisce che la locazione, altro non è, che un contratto in cui una parte (il proprietario) si obbliga a far godere un’altra parte (conduttore o inquilino) di una cosa mobile o immobile, per un dato periodo di tempo e verso un determinato corrispettivo.

Inoltre sulla base delle ultime normative approvate dal Governo Italiano, dal 2015, sono previsti nuovi obblighi sulla registrazione dei contratti di locazione, per dare il via ad un processo di semplificazione degli adempimenti fiscali ed amministrativi sulla casa. Tra l’altro diventa obbligatoria la registrazione del contratto di affitto e il pagamento delle relative imposte dovute, attraverso l’utilizzo di un unico modello dal nome F24Elite. Attenzione per la registrazione del contratto di affitto, al rispetto delle tempistiche e delle modalità previste.

Ad esempio la registrazione può essere eseguita sia dal proprietario e sia dall’inquilino entro un termine di 30 giorni dalla stipula del contratto, con una modalità telematica sul portale web dell’Agenzia delle Entrate (o in alternativa con una presentazione diretta presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate o indiretta con l’ausilio di un intermediario per la presentazione e registrazione del contratto).

Diritti e doveri di proprietari ed inquilini in un contratto di affitto

Sempre il codice civile, interviene rispetto ad una materia più specifica in materia di affitti come i diritti ed i doveri di inquilini e proprietari, negli articoli 1587 e 1575. L’articolo 1587 del codice civile, ad esempio, stabilisce a carico dell’inquilino (indicato come conduttore) di:

  • Prendere in consegna l’immobile e utilizzarlo per l’uso specifico stabilito nel contratto (con la diligenza del buon padre di famiglia) ed eseguire il pagamento di un corrispettivo sempre stabilito per legge (tra l’altro vi ricordiamo che la Legge Italiana ammette l’uso del contante fino ad un limite di 999 euro).
  • Eseguire eventuali riparazioni di piccola manutenzione, che potrebbero verificarsi durante la locazione all’interno dell’immobile.
  • Sostenere spese accessorie sull’immobile per consumi di energia elettrica, riscaldamento, tasse dei rifiuti e pulizie eventuali dello stabile.
  • Di riconsegnare al termine della locazione l’immobile in uno stato analogo a quello dell’iniziale consegna.

affitti diritti e doveri

L’articolo 1575 del codice civile, invece, stabilisce a carico del proprietario (indicato come locatore) di:

  • Consegnare l’immobile in un buono stato di manutenzione, al fine di garantire le migliori condizioni per la locazione.
  • Occuparsi di riparazioni per garantire il buono stato di manutenzione dell’immobile (ad eccezione delle riparazioni di piccola manutenzione spettanti all’inquilino).
  • Occuparsi di spese relative ad una manutenzione straordinaria dell’immobile o adeguamenti alle nuove disposizioni di legge.

Piccoli suggerimenti per instaurare un rapporto di fiducia tra proprietari ed inquilini

Oltre ad aspetti economici e legali da dover considerare nel rapporto tra proprietari ed inquilini di un contratto di affitto, infine, è importante anche considerare alcuni piccoli suggerimenti legati al buon senso e che possono garantire un rapporto di fiducia e rispetto tra le parti, su:

  • Cosa puoi modificare nella tua casa in affitto e cosa no? Ad esempio per murature, pavimenti e mobili importanti, è consigliabile avviare una richiesta specifica al proprietario dell’immobile. Spazio invece alle riparazioni di piccola manutenzione come tinteggiare le pareti, esaltare le finestre e illuminare gli ambienti.
  • Seguire gli adempimenti consigliati per compravendite ed affitti, come gli obblighi di registrazione e stipula di un contratto scritto, oltre che di una descrizione formale dello stato dell’immobile e del suo contenuto prima della locazione e al momento della riconsegna (poiché sulla base del codice civile, è il conduttore ad avere la responsabilità di prendere in consegna l’immobile e utilizzarlo per l’uso specifico stabilito nel contratto con la diligenza del buon padre di famiglia).

Conclusione:

  • Per la stipula di un contratto di affitto, è importante definire ogni utile elemento atto a garantire un rapporto di fiducia per tutta la durata della locazione, come un contratto scritto e diritti e doveri di proprietari ed inquilini.
  • L’articolo 1571, stabilisce l’obbligo di stipula di un contratto di affitto tra proprietario (indicato come locatore) e inquilino (indicato come conduttore) per definire il periodo di tempo della locazione e il corrispettivo dovuto.
  • Obbligatoria anche la registrazione del contratto di affitto e il pagamento delle relative imposte dovute, con un unico modello dal nome F24Elite.
  • Gli articoli 1587 e 1575 del codice civile, intervengono in materia di legge sugli obblighi previsti da inquilini e proprietari durante tutta la locazione.
  • Piccoli suggerimenti sul cosa poter modificare nell’immobile o dei principali adempimenti in materia di affitti, possono aiutare nell’instaurare un rapporto di fiducia tra proprietari ed inquilini che vadano oltre il solo aspetto legale ed economico.

Vuoi approfondire le normative sugli affitti con altre utili informazioni anche in campo economico? Ecco alcuni consigli per affitti canone concordato con i nuovi accordi per Napoli e Milano.

Leave a Response

Iolanda Piccirillo
Sono una articolista con una forte passione per il mondo dell' economia, del web marketing e di tutto ciò che riguarda la cara e vecchia casa. Napoletana, classe 1985, in blog gromia per dare la sua voce e svelare news e curiosità sul mondo immobiliare.